Madrid
Weather Icon
New York
Weather Icon
Roma
Weather Icon
Lisbon
Weather Icon
C. Mexico
Weather Icon

TRENI TAV, SEMPRE PIÙ VICINI AL RADDOPPIO DELLA LORO VELOCITÀ

TRENI TAV, SEMPRE PIÙ VICINI AL RADDOPPIO DELLA LORO VELOCITÀ

Attualmente, i TAV (treni ad alta velocità) sono presenti in tutto il mondo. Il paese che maggiormente ha sviluppato questa tecnologia è il Giappone. Questa nazione infatti è considerata pioniera dell’alta velocità. In effetti, già nel 1960 fu creata una linea veloce chiamata Shinkansen, che era in grado di raggiungere 320 km/h.

Questa linea collegava le città di Tokyo e Osaka, le più grandi del paese. L’infrastruttura venne ideata dal governo giapponese per pianificare una politica di unione con diversi marchi internazionali.

Le licenze per poter sviluppare questa linea ad alta velocità furono concesse a Kawasaki, Sumitomo, Mitsubishi e Hitachi, che si unirono per creare percorsi ad alta velocità in tutto il territorio nazionale.

Queste aziende sono riuscite a creare linee dalla capitale giapponese a un gran numero di territori, creando treni che possono raggiungere velocità sino ai 350 km/h.

Tuttavia, il Giappone sta sviluppando l’idea di creare, dal 2020, treni ancora più veloci. Ha elaborato un progetto con diverse aziende nazionali per installare una linea tra Yamanashi e Tokyo.

Che sarà in grado di raggiungere velocità fino a 500 km/h. Si prevede che il progetto venga completato nel 2027, poiché ci sono ancora una serie di ostacoli da superare per raggiungere gli obiettivi stabiliti.

Sebbene i piani del progetto non siano stati resi noti in modo specifico, si vocifera che la tecnologia utilizzata per azionare i macchinari sarà la “levitazione magnetica”.

Quest’ultima si basa sull’uso di un gran numero di immagini posizionate su una base metallica opposta. Ciò permette che il treno abbia un supporto molto più abrasivo.

E abbia così la capacità di raggiungere velocità fino a 6440 km/h. Tuttavia, si verifica anche un proporzionale rallentamento dovuto al peso e alla grandezza dei macchinari utilizzati.

Il Giappone dispone già di questa tecnologia attraverso il “JR Maglev”, un treno a levitazione magnetica che arriva sino alla città di Yamanashi ed è in grado di raggiungere facilmente la velocità di 350 km/h. Il progetto del governo giapponese non è però l’unico a occuparsi di velocità ferroviaria.

Anche la Cina si è proposta di superare la velocità attuale dei TAV, grazie al supporto della società “CRRC” (il maggior fornitore di materiale ferroviario al mondo).