Madrid
Weather Icon
New York
Weather Icon
Roma
Weather Icon
Lisbon
Weather Icon
C. Mexico
Weather Icon

IL LUPO

IL LUPO

Il lupo ( Canis lupus ) è un mammifero placentare della famiglia dei carnivori. Il cane domestico è considerato un membro della stessa specie in base a prove diverse, sequenza di DNA e altri studi genetici. Un tempo i lupi erano abbondanti e venivano distribuiti in tutto il Nord America, l'Eurasia e il Medio Oriente. Oggi, per una serie di ragioni legate all'uomo, inclusa la caccia, i lupi abitano solo una porzione molto limitata di quello che un tempo era il loro territorio.

Sebbene sia classificata come una specie poco minacciata di estinzione, in alcune regioni, compresa la parte continentale degli Stati Uniti d'America, la specie è elencata come in pericolo o minacciata. I lupi vengono cacciati in molte aree del mondo per la minaccia che rappresentano per il bestiame.

Il lupo, è un predatore, si trova in un gran numero di ecosistemi. Questa vasta gamma di habitat in cui i lupi prosperano riflette la loro adattabilità come specie, poiché possono vivere in foreste, montagne e praterie.

Il peso e le dimensioni del lupo possono variare considerevolmente in tutto il mondo, e tendono ad aumentare proporzionalmente con la latitudine. In termini generali, la loro altezza varia tra i 60 ei 90 centimetri fino alla spalla, e pesano tra i 32 ei 70 chili. Anche se raramente incontrati, in Alaska e in Canada sono stati trovati lupi di peso superiore a 77 kg: il lupo selvatico più pesante, ucciso in Alaska nel 1939, pesava 80 kg. Ci sono ancora alcuni casi senza aver verificato che i lupi cacciati nel nord-est della Russia hanno raggiunto i 100 kg. I lupi più piccoli sono la sottospecie dei lupi arabi, la femmina di questi può pesare circa 10 kg a maturità. Le femmine in una popolazione pesano circa il 20% in meno dei maschi. I lupi possono misurare da 1,3 a 2 metri dal muso alla punta della coda.

I lupi e la maggior parte dei cani di grossa taglia condividono denti identici; la mascella ha sei incisivi, due canini, otto premolari e quattro molari. La mascella inferiore ha sei incisivi, due canini, otto premolari e sei molari.

I quattro premolari superiori ed i primi molari inferiori costituiscono i denti carnassiali, strumenti essenziali per il taglio della carne. Importanti sono anche i canini lunghi, adatti a trattenere e immobilizzare la preda. Pertanto, qualsiasi lesione alla mascella o ai denti può essere orribile per un lupo e potrebbe essere la fine del lupo e la sua disabilità.

I lupi si nutrono principalmente di pecore, capre, camosci, maiali, cervi, antilopi, renne, cavalli, alci. Altre prede includono mammiferi marini come foche e balene spiaggiate, qualcosa che sembra incredibile. Il cannibalismo tra i lupi è stato documentato in tempi di penuria di cibo. I lupi solitari dipendono maggiormente dai piccoli animali che possono cacciare saltandoci sopra e tenendoli con le zampe anteriori, sebbene sia stato documentato che i lupi solitari cacciano animali di grandi dimensioni senza averne nessuno. raro.

Cacciano anche roditori, uccelli e altri piccoli animali. Un singolo lupo può mangiare da 3,2 a 3,5 chili di cibo in una volta, sebbene possa mangiare da 13 a 15 kg quando ha fame. L'alimentazione annuale richiesta è di circa 1,5 tonnellate di carne. Possono sopravvivere per lunghi periodi senza mangiare. Il caso è mostrato da un record russo che afferma che un esemplare è sopravvissuto 17 giorni senza cibo. Gli studi hanno dimostrato che due settimane senza cibo non indeboliscono l'attività muscolare del lupo. Dopo aver mangiato, i lupi berranno abbondanti quantità di acqua per prevenire problemi uremici. Lo stomaco di un lupo può contenere 7,5 litri di acqua.

I lupi sono generalmente organizzati in branchi seguendo una rigida gerarchia sociale. Si ritiene che questo alto livello di organizzazione sociale avesse a che fare con il successo nella caccia. Teorie recenti suggeriscono che una tale organizzazione è più correlata al successo riproduttivo.

Il branco è guidato da due lupi che sono al vertice della gerarchia sociale: il maschio alfa e femmina alfa. La coppia alfa ha una grande libertà rispetto al resto del branco. Sebbene non siano leader nel senso umano del termine, aiutano a disinnescare le controversie all'interno del branco e hanno un grande controllo sulle risorse, come il cibo, e, soprattutto, tengono insieme il branco. Possedendo un forte istinto di compagnia, il resto del branco di solito lo segue.

Sebbene la maggior parte delle coppie alfa siano monogame , ci sono eccezioni. Un animale alfa potrebbe preferire accoppiarsi con un animale in basso nella gerarchia, specialmente se è correlato all'altro alfa. La morte di uno degli alfa non influisce sullo stato dell'altro alfa, che si accoppierà rapidamente.

Solo la coppia alfa può produrre una cucciolata di cuccioli. L'accoppiamento avviene tra gennaio e aprile. In generale, aumenta l'aggressività della femmina alfa nei confronti delle femmine subordinate. L'aumentato stress dei subordinati, insieme all'atteggiamento e alla presenza della femmina alfa.

L'istinto riproduttivo spinge i giovani lupi fuori dai loro branchi di nascita e vanno alla ricerca di compagni e nuovi territori. La dispersione si verifica in ogni momento dell'anno, tipicamente da lupi che hanno raggiunto la maturità sessuale nella precedente stagione riproduttiva. Durante la stagione degli amori, la riproduzione rende i lupi molto affettuosi in previsione del ciclo di ovulazione femminile. In generale, la tensione nei branchi cresce man mano che ogni lupo maturo si sente spinto ad accoppiarsi.

Quando la femmina alfa è in un periodo di ricettività sessuale, che si verifica una volta all'anno e dura dai 5 ai 14 giorni, lei e il suo partner trascorreranno molto tempo in isolamento. I Feromoni nelle urine e nel gonfiore della femmina della loro vulva informerà il maschio della situazione del femmina. Il pene maschile ha al suo interno una formazione ossea nota come osso del pene, che ha la funzione di facilitare la penetrazione iniziale nella femmina, oltre a mantenere la rigidità prima della piena erezione.

Il maschio monterà saldamente la femmina da dietro. Dopo aver raggiunto il rapporto , i due formano uno Una volta che il bulbus glandis, un tessuto erettile maschio situato vicino alla base del pene , si espande e i muscoli della vagina del contratto femminile . L ' eiaculazione è indotta dalle spinte del bacino del maschio e l'ondulazione del cervice della femmina. Durerà tra i 10 ei 30 minuti, durante i quali il maschio eiaculerà più volte . Dopo l'eiaculazione iniziale, il maschio solleva le gambe sopra la femmina, entrambe rivolte in direzioni opposte. Si ritiene che sia una misura difensiva in quanto uno veglia sulla schiena dell'altro. Il rituale dell'accoppiamento viene ripetuto molte volte durante il breve periodo di ovulazione della femmina.