• Home
  • NATURA SELVAGGIA. VITA ANIMALE

NATURA SELVAGGIA. VITA ANIMALE

NATURA SELVAGGIA. VITA ANIMALE.

hispania0_titular

Descrizione dell’opera

La natura è continua scoperta e meraviglia se ci si accosta ad essa coi giusti occhi e con il più potente strumento della mente umana: la curiosità. Ricordo bene l’eccitazione che mi coglieva quando i miei genitori mi portavano in regalo un nuovo libro di natura. L’emozione di avere tra le mani un oggetto che avrebbe colmato le mie domande si sommava al fatto che a quel tempo, negli anni ’80, non esisteva ancora quel calderone di sapere infinito che si chiama internet.

Tutto il sapere umano era divulgato tramite la scrittura e le immagini stampate. Ogni libro che entrava nella mia vita era nuova legna ad alimentare il fuoco impetuoso della mia passione per la natura e le scienze.
Se sono quello che sono oggi, naturalista e fotografo, lo devo ai libri di natura. Bimbo e poi ragazzo di città, con scarsa e sporadica possibilità di viaggiare all’estero, ma con l’ardente bisogno di conoscere di più, sempre di più del mondo naturale assurdamente vario che ci attornia.

Ricordo il piacere di aprire le pagine dall’odore di stampa nuova e venire risucchiato tra foreste tropicali o boschi europei a scoprire la natura del mondo. Tra penne, peli, squame e scaglie la possibilità di immersione è totale.

Scoprire che ogni continente è uguale e differente, predatori e prede di ogni sorta sbucavano da quelle pagine facendomi sognare un giorno di poterli osservare di persona mentre le loro vite si succedevano in quell’incessante turbinio di azione-reazione che chiamiamo vita sulla Terra.

E ancora oggi, con tutto il sapere a portata di mano all’interno del cellulare, non trovo possibile vivere senza libri ed enciclopedie di natura. Dentro questi libri non ci sono banner pubblicitari, notifiche social o qualsiasi altro “rumore di fondo” della nostra società incapace ormai di fermarsi ad osservare invece che vedere soltanto. In queste pagine ci si riconnette al mondo fisico, quello di cui noi facciamo parte come Primati prima ancora che come Umani. Conoscere la natura, anche quella che solo apparentemente è lontana da noi, vuole dire conoscere meglio come funzionano anche le nostre dinamiche umane.

Non siamo nulla e non potremmo sopravvivere su questa terra senza le altre forme di vita che la popolano, interconnessi in una immensa rete di energie che si chiama ecosistema Terra. Una volta compreso questo, diventa così semplice capire la meraviglia negli occhi di chi osserva la tensione incredibile nel corpo del ghepardo in corsa, o lo stupore negli occhi di chi per la prima volta vede muovere la testa di una mantide religiosa al passare della sua preda. Con questo tipo di letture, si apre davanti a noi uno spettacolo senza fine fatto di movimenti fugaci, di agguati e di azioni che solo grazie alla conoscenza scientifica riusciamo a leggere con dovizia di particolari, senza travisare quello che viene osservato, magari antropomorfizzando quello che è un comportamento apparentemente simile al nostro, ma con significati ben differenti. Bisogna essere “preparati alla natura” per poterne cogliere tutte le sfaccettature più sottili, gli intimi ricami all’interno del tessuto della vita sulla terra. Ogni nodo di questo stupendo arazzo è una specie animale e vegetale, unica e insostituibile come scoprirete leggendo queste pagine.

Ed è anche importante sapere che alcune specie sono minacciate, che alcuni nodi si stanno lacerando a causa delle nostre pratiche sconsiderate e poco lungimiranti. Ci sono ancora solo 68 rinoceronti di Giava nel mondo, così come poche centinaia di rane dorate di Panama (Atelopuszeteki) sopravvivono solo nelle teche dei centri di conservazione, decimate fino all’estinzione in natura da un fungo che abbiamo portato noi nelle loro terre. Al di là di quello che possa essere il “valore umano” di questi animali, cioè la mera utilità di una specie per la vita dell’uomo, penso che si debba cercare di salvare queste specie già solo per il valore inestimabile che hanno agli occhi dell’esistenza stessa. Chi e cosa siamo noi per decretare la fine di una specie su questo pianeta?

Per fortuna il nostro cervello ipersviluppato ci permette anche di correre ai ripari, di capire cosa stiamo facendo a intervenire quindi per porvi rimedio. Ma ci vuole la conoscenza e occorre che tutti noi siamo consci del patrimonio mondiale che abbiamo e che non deve in alcun modo essere ignorato e perduto. Per questo servono libri come questi, che con semplicità e chiarezza dispongono sul nostro tavolo del sapere le basi del vero apprezzamento.

Senza la biodiversità, senza la presenza di questa ricca vita sul nostro Pianeta, che magra e scialba esistenza sarebbe la nostra.

EMANUELE BIGGI
PREFAZIONE DELL’OPERA A CURA DI

Caratteristiche Tecniche

• 6 lussuosi volumi + 1 lussuoso volume per DVDs.
• Lussuosa rilegatura in pelle con trama in vera pelle.
• Stampe in argento di prima lega.
•Grande formato 24,5 x 30,5 cm.
• 5.000 fotografie ad alta definizione HD.
• Fotografie e immagini a pagina doppia prodotte con tecnologia di ultima generazione 3D.
La fotografia contiene due immagini filtrate per colore, una per ciascun occhio, osservandole con occhiali con lenti diverse per ogni occhio, si verifica uno spettacolare fenomeno di sintesi della visione binoculare.
La tecnica di produzione e di stampa più avanzata esistente in fotografia.
• Più di 2000 pagine piene di colori HD.
• Realizzato in carta arte da 170 grammi, carta utilizzata esclusivamente per l´edizione dei cataloghi degli 8 musei più importanti del mondo.
• La confezione generale include gli occhiali speciali 3D.
• 4 documentari in DVDs, WILD AMERICA “Coste e Montagne", WILD AMERICA ”Deserti e Foreste“, “PREDATORI DELLA GIUNGLA” e “PREDATORI DELLA SAVANA”, della prestigiosa casa di produzione internazionale National Geographic.
• Gli atti delle dichiarazioni di Abantera Ediciones sulle quantità realizzate, sono firmati e autenticati dal notaio Dr. José Rivas Guardo, che attesta l'edizione limitata di soli 3.000 esemplari in Italia, con il numero di edizione indicato alla pagina 7 del 1º tomo di ciascuna collana.
• Gli atti delle dichiarazioni di Abantera Ediciones sull valore economico dell´opera, sono firmati e autenticati dal notaio, Dr. José Rivas Guardo, che attesta il valore economico dell'opera, indicato in questo catalogo.
• Informazioni dell'Agenzia di Stato ISBN del Ministero dell'Istruzione, della Cultura e dello Sport, sul valore economico dell’opera completa indicato in questo catalogo.
• Prefazione di Emanuele Biggi. È stato esperto di animali ospite in vari programmi, partendo dal programma per ragazzi Trebisonda, andato in onda su Rai 3, passando per Wild - Oltrenatura (RTI - Mediaset). Ha condotto nel 2012-2013 il programma La grande fuga per conto del Canale di Sky Dea Sapere. A partire dalla stagione 2013-2014 è diventato il conduttore del programma televisivo Geo, in onda su Rai 3, insieme a Sveva Sagramola.
• Certificato aziendale attestante che la collezione "Vita Animale” corrisponde alla prima parte della grande saga NATURA SELVAGGIA.

Staff Tecnico e Realizzazione dell’opera:

Natura Selvaggia, Vita Animale è una produzione ed edizione esclusiva di ABANTERA EDICIONES, risultato del lavoro di oltre 3.600 persone che compongono lo STAFF dell'azienda (tra cameramen, fotografi, team di redazione, storici, documentaristi, fotoreporter, disegnatori, impaginatori, produttori, editori, direttori esecutivi, ecc.) e con un tempo di esecuzione dall'inizio della produzione fino alla sua prima pubblicazione di 8 anni, tutto per offrire al nostro CLIENTE FINALE il capolavoro Natura Selvaggia, Vita animale.

ISBN

ISBN: 978-84-17478-66-7

Clicca qui per accedere direttamente al sito ufficiale del Ministerio de Educación, Cultura y Deporte (Ministero della Pubblica Istruzione, Cultura e Sport). Inserendo il numero ISBN indicato è possibile accedere a informazioni più dettagliate.

Prezzo

€ 5.992,14 (IVA ESCLUSA).

Contenuto dell’opera

TOMO I: MAMMIFERI – I RE DELLA NATURA.

CARATTERISTICHE GENERALI DEI MAMMIFERI:

I mammiferi sono animali vertebrati a sangue caldo e sono classificati in due grandi gruppi: vivipari e monotremi. Nella maggior parte dei mammiferi i feti si sviluppano nel grembo materno e una volta nati si nutrono del latte prodotto per loro dalla madre.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA GENERALE:

I mammiferi si possono classificare in diversi modi, uno dei più comuni è quello che suddivide la classe dei mammiferi (circa 4.600 specie) in tre sottoclassi: i Prototeri o mammiferi che depongono le uova, i Metatieri o mammiferi marsupiali e gli Euteri o mammiferi placentati.

SPECIE:

• Volpe artica
• Ghepardo
• Sciacallo
• Giaguaro
• Leone
• Tigre
...
LINCE IBERICA La lince iberica è considerata il felino più minacciato al mondo. Si ritiene che l'attuale popolazione selvatica della lince iberica sia inferiore a 1.200 esemplari e che tra questi ci siano solo 300-350 femmine in età riproduttiva. La base della sua dieta è il coniglio. Tuttavia nella stagione invernale, quando la popolazione di conigli scarseggia, cerca altri alimenti come anatre, cervi e vari roditori.

TOMO II: MAMMIFERI – GIGANTI E STRAORDINARI.

SPECIE:

• Rinoceronte
• Mandrillo
• Capriolo
• Orso
• Gnu
...
MANDRILLO L'aspettativa di vita di un mandrillo che vive nel suo habitat naturale, nelle foreste tropicali dell'Africa equatoriale, è di più di 20 anni. Possono formare gruppi di circa 200 individui, cioè li rende degli animali estremamente sociali. I maschi raggiungono il metro di altezza e le loro zanne possono raggiungere i 12 cm di lunghezza.

TOMO III: UCCELLI – TRA IL CIELO E LA TERRA.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA GENERALE DEGLI UCCELLI:

Esistono due tipi di uccelli: i corridori o ratiti che comprendono tutti gli uccelli terrestri incapaci di volare e i volanti che raggruppano quelli in grado di volare.

CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI UCCELLI:

Gli uccelli sono animali vertebrati a sangue caldo che camminano, saltano o si reggono solo sugli arti posteriori. Gli arti anteriori, invece, si sono geneticamente modificati in ali, diventando una caratteristica anatomica unica degli uccelli che nella maggior parte dei casi consente loro di volare.

BIOLOGIA DEGLI UCCELLI:

Gli uccelli sono coperti di piume che utilizzano per due funzioni fondamentali: la capacità di volo e la regolazione termica. Hanno un becco che varia in dimensione e forma a seconda della specie e dell’alimentazione. Sono animali ovipari, il che significa che per riprodursi depongono uova, all'interno delle quali la loro prole si sviluppa fino alla nascita.

EVOLUZIONE:

Gli uccelli ebbero origine 200 milioni di anni fa da dinosauri bipedi carnivori del Giurassico e sono infatti gli unici dinosauri sopravvissuti all'estinzione di massa avvenuta alla fine del Mesozoico.

SPECIE:

• Pappagallo Ara
• Fenicottero
• Pinguino
• Struzzo
• Emù
...
COLIBRÌ È l'uccello più piccolo del mondo e l'unico in grado di volare all’indietro. È anche capace di volare verso il basso e di fare improvvisi cambi di direzione con una precisione paragonabile a quella di un elicottero. Il segreto di tale precisione sta nella capacità di battere le ali 80 volte al secondo, il che gli permette anche di rimanere sospeso nell'aria.

TOMO IV: PESCI – LA RICCHEZZA DEI NOSTRI MARI.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA E GENERALE DEI PESCI:

Esistono due famiglie principali, gli Agnatha o Agnati, caratterizzati principalmente dalla mancanza di mandibola, e gli Gnathostomata o Gnatostomi, una superclasse che raggruppa gli animali con mandibola, sia con scheletro cartilagineo che con scheletro osseo.

CARATTERISTICHE GENERALI DEI PESCI:

I pesci (21.000 specie conosciute) sono animali acquatici vertebrati che grazie alle branchie sono in grado di respirare sott'acqua. Generalmente sono esseri ovipari con il corpo coperto da squame e dotati di pinne per muoversi facilmente.

BIOLOGIA DEI PESCI:

La riproduzione nei pesci varia in base alle 3 classi esistenti: vivipari, ovipari e ovovivipari.

SPECIE:

• Manta gigante
• Storione
• Chimera
• Pesce gatto
• Squalo
...
SQUALO BALENA È il pesce più grande del mondo, raggiunge i 12,65 metri di lunghezza, sebbene alcune persone affermino di aver visto esemplari di 23 metri. La sua vita media è di 100 anni, alcuni pensano però che possa vivere fino a 150 anni. Pur avendo una bocca enorme (1,5 m di larghezza) si nutre di plancton, ma a volte varia la sua dieta nutrendosi di banchi di piccoli pesci e calamari. Noi non facciamo parte della sua dieta, e questo è un motivo in più per conoscerlo.

TOMO V: RETTILI – SANGUE FREDDO.

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA E GENERALE DEI RETTILI:

Esistono 2 famiglie di rettili, gli ovipari (con più di 5.000 specie), che depongono le uova come le lucertole o lacertilia, e gli ovovivipari, come i serpenti, noti anche come ofidi. Solitamente sono a sangue freddo e hanno una temperatura variabile che regolano mediante il calore presente nel loro habitat.

CARATTERISTICHE GENERALI DEI RETTILI:

I rettili sono animali vertebrati privi di zampe o dalle zampe molto corte, e di solito camminando strisciano sul suolo con il ventre. Si tratta di animali la cui pelle è ricoperta da squame di cheratina, una sostanza proteica che consente loro di vivere in habitat desertici.

EVOLUZIONE DEI RETTILI:

I primi rettili sono apparsi circa 320 milioni di anni fa nel periodo Carbonifero. Discendono da una delle linee evolutive degli anfibi. Dopo la comparsa dei primi rettili primitivi, questi si diversificarono in maniera straordinaria raggiungendo anche dimensioni gigantesche, sono quelli che tutti noi conosciamo come dinosauri.

SPECIE:

• Camaleonte
• Coccodrillo
• Tartaruga
• Alligatore
• Cobra
...
DRAGO DI KOMODO Attualmente è il più grande rettile del mondo, poiché può arrivare a 3 metri di lunghezza e pesare mediamente 100 chili. Questo rettile, nonostante il suo aspetto pacifico, è in realtà uno degli animali più pericolosi del mondo, un dato che non deve sorprendere: è infatti in grado di divorare prede di grandi dimensioni come capre, cervi, maiali o persino esseri umani. Quando morde la preda, la sua saliva piena di batteri velenosi genera un'infezione letale in qualsiasi animale causando così una morte lenta e dolorosa.

TOMO VI: ANFIBI E INVERTEBRATI – CREATURE IMPOSSIBILI.

CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ANFIBI:

Gli anfibi possono vivere sia sulla terra che immersi nell'acqua. Generalmente gli esemplari giovani sono dotati di branchie e vivono in acqua, da adulti sviluppano i polmoni e si trasferiscono a vivere sulla terra. Appartengono alla classe dei vertebrati anamni, tetrapodi ed ectotermi.

EVOLUZIONE DEGLI ANFIBI:

Verso il tardo Devoniano, circa 360 milioni di anni fa, ci fu la transizione dei loro antenati (un gruppo primitivo di pesci) dalla vita acquatica alla vita terrestre. Oggi i più prossimi antenati degli attuali anfibi sono i Celacanti, dei veri e propri fossili viventi.

BIOLOGIA DEGLI ANFIBI:

Attualmente esistono circa 6.350 specie classificate nelle tre sottofamiglie degli Anuri, Caudati e Gimnofioni.

SPECIE:

• Salamandra
• Pleurodele di Waltl
• Axolotl
• Sirena
• Tritone
...

CLASSIFICAZIONE SCIENTIFICA E GENERALE DEGLI INVERTEBRATI:

In generale sono noti due grandi gruppi di invertebrati, gli Artropodi (con più di 1 milione di specie) e gli Anellidi, che a loro volta sono suddivisi in due sottospecie: terrestri e acquatici.

CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI INVERTEBRATI:

Gli invertebrati sono quegli animali che non hanno una colonna vertebrale, in altre parole sono sprovvisti di una struttura interna. Pertanto gli animali invertebrati sono quelli che non appartengono al “subphylum” dei vertebrati compreso nel “phylum dei cordati”.

BIOLOGIA DEGLI INVERTEBRATI:

Caratteristiche distintive, distribuzione e relazioni degli invertebrati, architettura e organizzazione del corpo, strutture scheletriche, istologia, meccanismi di locomozione, utilizzo del cibo, nutrizione, riproduzione, sviluppo e rigenerazione.

SPECIE DESCRITTE:

Corallo rosso, medusa, polpo, aragosta, scorpione, lumaca terrestre.

ORNITORINCO L'ornitorinco è piuttosto unico. Basti pensare che depone uova e possiede le ghiandole mammarie, ha un becco d'anatra ma è coperto di pelo, e nonostante sia un animale a sangue caldo, presenta uno scheletro tipico dei rettili, animali a sangue freddo.

CONTENUTO DEI DVD DELLA COLLANA “NATURA SELVAGGIA” VITA ANIMALE”

Scopri tutti gli animali del nostro ecosistema con questa fantastica collezione su DVD, un'opera assolutamente indispensabile.

DVD 1:

WILD AMERICA: COSTE E MONTAGNE. Durata: 90 min.

DVD 2:

WILD AMERICA: DESERTI E FORESTE. Durata: 90 min.

DVD 3:

PREDATORI DELLA GIUNGLA.. Durata: 50 min.

DVD 4:

PREDATORI DELLA SAVANA.. Durata: 50 min.

http://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.pnghttp://abanteraediciones.com/web/wp-content/themes/rhapsody/plugins/dzs-imageeffects/img/over2.png