Madrid
Weather Icon
New York
Weather Icon
Roma
Weather Icon
Lisbon
Weather Icon
C. Mexico
Weather Icon

JUAN MARI ARZAK

La sua famiglia voleva che studiasse, ma non l'ospitalità. Quando suo padre morì, all'età di 9 anni, iniziò a studiare alla scuola Alfonso XII di San Lorenzo de El Escorial. Termina il liceo e inizia gli studi come geometra, ma dopo un anno di studi decide di iscriversi alla Scuola Superiore di Gastronomia di Madrid. Dopo aver terminato gli studi a Madrid, ha svolto il servizio militare e ha svolto diversi stage all'estero nelle cucine del parigino Sandersens e dello svizzero Girarder, tra gli altri. Ha anche conosciuto Paul Bocuse, che lo ha sicuramente portato alla cucina come arte.

Dopo questo viaggio, ha iniziato a lavorare nel ristorante di famiglia nel 1966, sua madre è stata anche la sua insegnante di cucina tradizionale basca, a cui ha aggiunto la sua grande curiosità e voglia di innovare fino ad elaborare le proprie ricette.

Dalla metà degli anni '70 ho iniziato a ricevere premi e riconoscimenti, che hanno reso il Ristorante Arzak un punto di riferimento della gastronomia nazionale e internazionale. Nel 1989 gli viene assegnata la terza stella nella Guida Michelin.

Nel 1976 ha partecipato al primo concorso gastronomico organizzato dalla rivista Club de Gourmets che aveva anche la presenza di Paul Bocuse, entrambi ispirati dalla Nouvelle Cuisine reinventano il movimento della Nuova Cucina Basca di cui Juan María Arzak diventa il suo principale rappresentante e questo influenzerà in modo decisivo la cucina spagnola, compreso quello che oggi è considerato il miglior chef del mondo, Ferran Adriá.

Juan Mari partecipa regolarmente a tutti i tipi di concorsi gastronomici nazionali e internazionali, come Madrid Fusión.

Per tutto il 2012 è stato lo chef incaricato di nutrire il team HRT di Formula 1 -in una Joint-Venture con il gruppo di ristorazione Bokado-, diventando così il primo chef di fama internazionale a farlo, fino alla cessazione dell'attività dell'azienda Squadra a fine stagione per problemi finanziari.

 

PREMI E RICONOSCIMENTI ALLA SUA CARRIERA

1974

Premio Nazionale di Gastronomia per il miglior chef.

1983

Miglior cuoco in Spagna dalla rivista Club de Gourmets.

1984

Miglior ristorante in Spagna dalla rivista Club de Gourmets.

1985

Premio per il miglior ristorante.

1989

Terza stella nella Guida Michelin.

1989

Ingresso nella catena Tradition & Qualité.

1992

Gran Premio per l'Arte della Cucina come miglior chef d'Europa dalla European Academy of Gastronomy.

1993

Cavaliere dell'Ordine delle Arti e delle Lettere del Ministero della Cultura francese.

1994

Medaglia d'Oro della città di Donostia, conferita dal Comune come espressione di riconoscimento e gratitudine del Popolo di San Sebastián per la loro professionalità basata sui servizi straordinari forniti al Comune.

1995

Premio per il miglior ristorante.

2002

Lan Onari Distinction, conferito dal governo basco in riconoscimento della sua carriera professionale.

2002

Medaglia d'oro al merito turistico della Spagna.

2007

Premio nazionale di gastronomia per il miglior ristorante.

2007

"II French Cheese Awards, uniti per il piacere 2007" di Sopexa.

2008

Basco universale.

2008

Premio speciale per la gastronomia austriaca, assegnato dalla prestigiosa rivista A la Carte.

2008

Premio al ristorante come membro eccezionale del "Circolo dei ristoranti del centenario FEHR".

2009

Premio per le Arti "Il Grembiule d'Oro" come uno degli chef più importanti di oggi.

2010

Premio Nazionale per la Gastronomia Tradizionale Lola Torres.

L'Università di Barcellona detiene dal 1999 il Premio Juan Mari Arzak per il giornalismo tematico, assegnato a opere specializzate nel settore gastronomico.